CONCORSO ECO_LUOGHI 2013

CASA BIO-LUNI

La casa unifamiliare di “45 mq netti” è ubicata in Lunigiana; la scelta di questo territorio per la realizzazione del presente progetto è stata dettata dal fatto che la zona, è poco valorizzata. Tutte le costruzioni realizzate dal dopoguerra in poi non curano né l’ aspetto orografico, né tipologico costruttivo lunigianese, con conseguente assenza di impiego dei materiali del luogo. Tale mancanza ha fatto si che si perdessero di vista gli aspetti caratteristici che distinguono gli edifici di questa parte d’ Italia della altre parti. Partendo da questo aspetto ho sviluppato la progettazione di un edificio integrato con l’ambiente, con un elevato risparmio energetico, che richiami le caratteristiche architettoniche locali utilizzando materiali ecosostenibili della zona e quindi difficilmente replicabile in altre parti d’Italia. Attraverso l’ analisi della tipologia edilizia di montagna in questione, della morfologia del territorio, e conseguentemente lo skyline dell’Appennino Tosco-Emiliano sono giunto all’individuazione della forma che la casa deve avere: una forma irregolare asimmetrica, che, guardando il profilo, richiami l’ andamento delle montagne e allo stesso tempo l’ architettura della tradizione Lunigianese, rivisitata in chiave moderna, perfezionata con utilizzo di materiali autoctoni.

• Progettisti: Arch. Manuel Laporini

• Committente: Associazione per la valorizzazione e gestione beni culturali

• Luogo e data: Italy Roma (RM), dicembre 2013

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze . Puoi leggere l'informativa decidere se negare consenso a tutti o ad alcuni cookie Informativa Privacy Policy.

O accettarne l'utilizzo